Banner
 
 

 

CONTACT US

 

Categorie

Web Builders per passione

 

 

Anni di esperienza al tuo servizio.

Domenica 07 Novembre 2010 20:04

Come ottimizzare correttamente Adsense per guadagnare on-line?

Rate this item
(7 votes)

Ci sono moltissime guide sul web di come utilizzare correttamente Adsense ed ottimizzarlo per il proprio sito web. Dopo anni di utilizzo di questo sistema ho deciso di dire la mia.
Innanzi tutto, una cosa che ho potuto verificare sulla mia pelle, è che il pubblico internet italiano non è molto orientato a cliccare sugli annunci pubblicitari, probabilmente perché l'idea predominante, che tutta la publicità presente in internet sia collegata a truffe varie, è ancora molto forte.
Detto questo il primo consiglio per i webmaster che stanno pensando la realizzazione di un sito web, con il solo scopo di guadagnare tramite la pubblicità, è che non sia localizzato per il solo pubblico italiano. Quindi puntare su un pubblico generico di lingua inglese (Le più alte percentuali di click le ho avute dagli USA).

Come funziona il programma AdSense?

AdSense è un prodotto di Google che ti permette di guadagnare mostrando annunci pubblicitari sul tuo sito web. I guadagni in generale si ottengono ogni volta che un visitatore clicca su un annuncio. La forza di AdSense è la contestualità degli annunci; questo significa che la pubblicità che verrà visualizzata sul tuo sito sarà in tema con gli argomenti trattati nelle tue pagine aumentando l'interesse degli utenti sulla pubblicità collegata.   

AdSense è il programma fratello di Google AdWords. AdWords è la piattaforma di pay-per-click advertising di Google. Chiunque può iscriversi ad AdWords e creare una campagna di marketing per un qualsiasi prodotto o servizio. Gli annunci creati con AdWords hanno la particolarità di poter essere pubblicati nelle pagine delle SERP e sui siti che ospitano i blocchi di annunci di AdSense.

Usare AdWords per conoscere AdSense 


Google AdWords è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette la pubblicazione di annunci testuali, immagini e video sulle pagine dei risultati di ricerca e sui siti della rete di contenuti Google.

I principali sistemi di pubblicazione pubblicitaria Adwords sono due:

  • Targeting per parole chiave: gli annunci vengono visualizzati per le parole chiave scelte, sia quando sono ricercate su Google che quando sono attinenti con il contenuto della pagina di uno dei siti della Rete di Contenuti Google.
  • Targeting per posizionamento: gli annunci vengono visualizzati sui siti che fanno parte della Rete di Contenuti, sulla base di quelli specificati durante l'impostazione della campagna.
 Grazie ai due sistemi appena citati è quindi possibile raggiungere solo navigatori realmente interessati ai propri prodotti e servizi (da qui il termine "targeting") Iniziando a usare Adwords, si potrà realmente capire come Adsense funziona e quindi ottimizzare il proprio sito per il miglior rendimento pubblicitario.

I punti fondamentali per una buona ottimizzazione:

- Trovare le parole chiave che pagano di più.
Il segreto per aumentare le entrate è quello di ottenere non solo parole chiave che generano annunci pertinenti al contenuto del vostro sito, ma anche che pagano bene!
Siamo in grado di utilizzare alcuni strumenti per accedere alle parole chiave a pagamento migliori per AdSense. Io vi consiglio di utilizzare quello di Google che mi sembra molto intuitivo: https://adwords.google.com/select/KeywordToolExternal

- Posizionamento e colori dei banner.
Il posizionamento e i colori consigliati per i banner da integrare in un sito web cambiano seconda del tipo di sito (Blog, forum etc..). Non c'è una regola fissa, ma un insieme di cose che bisogna tenere presente, oltre che cercare di fare diverse prove e cambiamenti in un periodo di tempo abbastanza ampio. Vi segnalo questa ottima guida che ho trovato in rete.

Gli errori comuni:

- Riempire il sito di banner pubblcitari.
Vi è un importante meccanismo da tener presente: maggiore è il numero di blocchi pubblicitari, maggiore sarà la probabilità per Google AdSense di riempire questi spazi con annunci di inserzionisti che pagano poco. Questo discorso è tanto più vero quanto più generico e comune è l’argomento trattato nella pagina Web. Inoltre, anche se l’argomento trattato nella pagina dovesse essere incentrato su una o più keyword molto specifiche, la presenza di molteplici blocchi di annunci potrebbe causare il confinamento dei messaggi meglio paganti nelle zone meno cliccate e visibili.

- Pubblicità intrusiva.
Inserire appositamente la pubblicità in punti stategici, dove gli utenti devono per forza cliccare, può aumentare i click, ma rende la chiarezza, l'usabilità e la navigabilità del vostro sito pessima. Questo inciderà sull'opinione del pubblico visitante e sarà un boomerang negativo che si andrà a pagare a distanza di poco tempo in termini di visite.

- Cercare di fare i furbi. Truffare Google.
Pensi di essere il più furbo? Veramente credi che la società che praticamente guida internet e che base la maggior parte dei suoi introiti sulla pubblicità sia così ingenua?
Su internet ci sono un sacco di 'geni' che dicono di riuscire a truffare Adsense. Provandoci l'unico risultato che otterrai sarà quello di farti bannare dalla rete Adsense.

In bocca al lupo!

Last modified on Domenica 07 Novembre 2010 21:29

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.